8758.  (Moda - Costume - Abbigliamento)
BUTAZZI Grazietta
Moda, arte/storia/società. Ricerca iconografica di Marilea Somaré
Milano, Gruppo Editoriale Fabbri, 1981.

Euro 35,00

In-4° (29,2 x 21,5 cm), pp. 279, (1), legatura editoriale con sovraccoperta illustrata. Qualche segno d'uso e del tempo alla sovraccoperta, in particolare, due strappi, senza perdite, ben rimarginati con filmoplast applicato all'interno, uno, di 2,5 cm, nel bordo inferiore della parte che copre il piatto anteriore, l'altro, di 4 cm, all'altezza dell'angolo superiore destro della parte che copre il piatto posteriore. Interamente illustrato da figure, disegni e immagini fotografiche a colori e in bianco e nero nel testo. Per il resto, ben conservato. Prima edizione. Sommario. Il lusso e il potere. Lusso ed eleganza. La moda della provincia. Gli emblemi del lusso: ricami, gioielli, calze e cappelli. Gli inizi del design di moda. La diffusione della moda: creatori e mass media. Oltre l'umano: l'abito del potere. Il sole di Luigi XIV. I simboli del potere: segni e insegne, ordini cavallereschi. Il gusto dei potenti. Gli abiti di corte. Cultura e politica. La linea femminile dal '400 al '500. L'influenza dell'Illuminismo: Enciclopedie e accademie, il gusto dell'Arcadia, la semplicità all'inglese, la moda neoclassica. Guardando al passato: il revival dal '700 al '900. L'Oriente secondo l'Europa: turcherie e raffinatezze barbariche. Tentativi per una moda "estetica": preraffaelliti e architetti. L'immagine della donna fatale: da Gabriele D'Annunzio a Marilyn Monroe. Moda e arte: il vestito e le avanguardie del Novecento. L'influenza francese e spagnola nella moda europea. I "tagli" alla tedesca. Francia e Inghilterra nel XVIII secolo: andrienne et robe à l'anglaise. Moda e rivoluzione: utopia e realtà borghese. La moda della Restaurazione e gli entusiasmi del '48. Moda e realtà negli anni della Grande Guerra. Il fascismo e la moda. L'anti-moda del '68. L'igiene e il tempo libero. La camicia femminile e maschile. La biancheria da giorno. Seta e tessuti artificiali. Storia delle mutande. Pantaloni da notte: il pigiama femminile. La moltiplicazione ottocentesca: biancheria a strati. Biancheria e seduzione. Stare al caldo. Vivere all'aria aperta: una scoperta del '700. In viaggio e all'ippodromo. La moda per il divertimento: vita notturna e balli. L'abito da visita. La moda sportiva. Tessuti e design per il tempo libero. La condizione femminile. Dal castello alla famiglia: la moda femminile dal XIV al XVI secolo. La linea deformante: guardinfanti e panieri. Mezzo secolo di oscillazioni tra libertà e gabbie: busti e crinoline. L'immaginario maschile: tentatrici ed oggetti del desiderio. Il movimento per l'emancipazione femminile. Il "gran giorno" della donna: l'abito da sposa. I consiglieri della donna: la moda e l'immagine della donna attraverso le riviste femminili. Uomo/donna. La moda nasce per l'uomo. La rivincita femminile dal XVIII secolo a oggi. L'ostentazione della virilità: farsetti, pantaloni, braghette. L'eleganza maschile: dal gentiluomo al dandy. Elementi dell'abbigliamento maschile nel corredo femminile: cappelli, tabarri, giacca e pantaloni. Uomo e donna in famiglia e nell'intimità: vestaglie e papaline. L'infanzia e la vecchiaia. I bambini nel passato: adulti in miniatura. Filosofia e igiene aiutano la moda infantile. Il maschietto dalla nascita alla pubertà nel XIX secolo. La moda delle bambine: oscillazioni tra libertà e prigionia. L'"onorevole vecchiaia" del passato. La moda della parrucca: una vecchiaia artificiale. Vecchi e giovani: fissazione dei ruoli ed emarginazione.